Che estate è stata

Cosa vuoi che sia, alle otto e trenta di mattina, una sigaretta. Fumata da sola, in perfetto equilibrio con me stessa, finalmente, e accesa con il fiammifero, che è come scoprire il fuoco per la prima volta, il rumore che fa quando prende la fiamma, il profumo dell'incendio, il crepitio del tabacco…

 


Gli articoli del Senso del taccuino sono accessibili soltanto agli utenti registrati.
Questa sezione è a pagamento: l'abbonamento di 50.- franchi annui (Iva 7.7 % escl.) valido a partire dalla data di ricezione del versamento, ti consentirà di leggere l'integralità dei contributi pubblicati il sabato con frequenza quindicinale.
Se ti registri partendo da un articolo lo potrai leggere subito in omaggio.

nome utente

password

Password dimenticata?

Nuovo abbonamento

registrati