© 2021 FdR

«Caro FdR,

oggi è il mio compleanno (51 anni).

Ho preso libero da me stesso e ho trascorso la giornata sdraiato in un bosco, a faccia in su.

Non so perché te lo scrivo, ma te lo scrivo.

Dei turisti, passando sulla strada vicino a dov'ero, si sono avvicinati.

Per due volte (una volta un uomo, una volta una donna) mi hanno dato dei colpetti al fianco destro (circa sul fegato).

Pensavano che fossi morto.

Ho aperto gli occhi e gli ho sorriso.

Si sono presi una fifa pazzesca.

Credo perché stavodadio (come scrivi sempre tu, in una parola sola). E perché si vedeva.

Ciao,

Stefano».